GrifOvunque Home Page

23 / 11 / 2003 *10a giornata Serie A*
Lazio - Perugia 3-1
Stankovic, Grosso, Corradi, Inzaghi

Lazio: Peruzzi; Oddo, Stam (1' st Negro), Mihajlovic, Favalli, Sergio Conceicao, Dabo, (8' st Giannichedda), Liverani, Stankovic (47' st Albertini), Corradi, Inzaghi. A disp. Sereni, Fernando Couto, Zauri, Delgado.
All. Mancini

Perugia: Tardioli, Diamoutene, Di Loreto, Ignoffo, ZŔ Maria, Tedesco, Obodo, Fusani, Grosso, Vryzas (31' st Bothroyd), Margiotta (27' st Do Prado, 40' st Nastos).
A disp. Pardini, Loumpoutis, Gatti, Berrettoni.
All. Cosmi

Arbitro: Bolognino di Milano

Marcatori: 47' pt Stankovic (L), 17' st Grosso (P), 42' st Corradi (L), 48' st S. Inzaghi (L)

Espulsi: espulsi al 26' st Diamoutene (P) per gioco violento, al 39' st Sergio Conceicao (L) e Ignoffo (P) per reciproche scorrettezze, al 48' st Di Loreto (P) per gioco violento.
Al 44' st allontanato dal campo Cosmi, allenatore del Perugia, per proteste.

Ammoniti: Obodo, Fusani, Tedesco, Negro, S. Inzaghi.

Recupero
3' pt, 5' st.

Note
: Prima dell'inizio Ŕ stato osservato un minuto di silenzio per le vittime dell'attentato in Iraq.

Il Commento (Sportal.it): LA LAZIO PASSA COL ROSSO.
Al 42' della ripresa di una gara incandescente (quattro espulsi nel Perugia, Cosmi compreso), va in gol Corradi e porta in vantaggio la Lazio. FinirÓ 3-1 per gli uomini di Mancini (in pieno recupero segna anche Inzaghi) sugli Umbri, ma le polemiche si sprecheranno.

Una parata di Tardioli su colpo di testa di Stankovic da distanza ravvicinata salva il risultato all'Olimpico, ed Ŕ la prima occasione per gli uomini di Mancini, ma il Perugia non solo soffre meno del previsto l'aggressivitÓ della Lazio, ma punge di rimessa, una conclusione di Vryzas da fuori incoccia nel piede di un difensore biancoceleste, ma Peruzzi riesce a recuperare la posizione e a bloccare, Stam e Conceišao hanno un paio di chances interessanti nell'area ospite, qualche episodio da chiarire fra Mihajlovic e Margiotta e fra Ze Maria e Corradi, piuttosto nervosi. Ancora Conceišao, al 41', si trova sulla testa il pallone dell'1-0, ma lo sbaglia clamorosamente. Prima del riposo due punizioni, una di Oddo, l'altra di Mihajlovic, non hanno esito, ma in pieno recupero Stankovic trova lo spiraglio giusto in area umbra, cross di Liverani e botta di destro sotto la traversa, ci sono per˛ proteste del Perugia per un fallo precedente di Conceišao.

All'intervallo Stam resta negli spogliatoi per dare spazio a Negro e dopo quattro minuti la Lazio reclama un calcio di rigore per un contatto tra Di Loreto. Mancini toglie anche Dabo per inserire il pi¨ difensivo Giannichedda ma la squadra biancoceleste prende gol: lo realizza, al 16', Grosso, con una conclusione che non lascia scampo a Peruzzi dopo un mezzo miracolo dello stesso portiere su Margiotta. Il Perugia prende coraggio, ma al 23' si ritrova in dieci uomini per l'espulsione di Diamoutene, autore di una bruttissima entrata ai danni di Favalli. La Lazio riprende in mano il comando delle operazioni, ma fatica. Nervosismo totale al 38': espulsi Ignoffo e Conceišao per reciproche scorrettezze. Litigano anche Gaucci e Corradi, ma al 42' Ŕ proprio l'ex del Chievo a segnare il gol del 2-1 con un missile sotto alla traversa su sponda di Stankovic. Finale incandescente con Cosmi e Inzaghi che vengono quasi alle mani, il tecnico degli umbri viene espulso e uscendo urla "Forza Roma".

Anche Di Loreto, per un'entrataccia su Liverani, si fa cacciare e tocca Inzaghi dare il colpo di grazia con un bel pallonetto.